Cronaca

Busta sospetta davanti la Questura, scatta l'allarme: era di un migrante in fuga

Il giovane tunisino, richiedente asilo politico, si era arbitrariamente allontanato dalla struttura d'accoglienza di Castrofilippo dove è stato però riportato indietro dalla polizia

E’ stata ritenuta sospetta, forse anche inquietante. E’ su una busta – di quelle consegnate ai migranti subito dopo gli sbarchi – che ieri mattina è stato effettuato, dalla polizia di Stato, un controllo meticoloso. La busta – che sembrava essere abbandonata - si trovava del resto davanti l’ingresso della Questura. Un “dettaglio”, naturalmente, non di poco conto. Ad effettuare la verifica di prima battuta sono stati gli agenti della sezione Volanti. I poliziotti, già a prima vista, si sono resi conto che era una di quelle buste affidate, con alcuni indumenti, agli immigrati. E all’interno non c’era, almeno così appariva, nulla di allarmante. Poco dopo, mentre erano appunto in corso gli accertamenti, è sopraggiunto un tunisino richiedente asilo politico che ha reclamato la consegna della busta e di tutto il suo contenuto.

L’immigrato, come da prassi, è stato subito identificato ed è risultato essere sì un richiedente asilo politico, ma uno di quelli che doveva rimanere in una struttura d’accoglienza di Castrofilippo. Ma il giovane si era arbitrariamente allontanato.

Appurato tutto questo, l’immigrato – che in sostanza è stato “tradito” proprio da quella busta che avrebbe voluto utilizzare per il viaggio - è stato riportato indietro, nella struttura di Castrofilippo.

Accade sempre più spesso che le forze dell’ordine rintraccino, in un modo o nell’altro, dei migranti che arbitrariamente – magari mentre sono anche sotto sorveglianza sanitaria anti-Covid – si allontanano, senza grandi clamori o fughe per come succede invece a Villa Sikania, dai centri d’accoglienza. Fino ad ieri, nessuno di loro era stato però mai “tradito” dalla busta dello sbarco. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Busta sospetta davanti la Questura, scatta l'allarme: era di un migrante in fuga

AgrigentoNotizie è in caricamento