"Lavori edili fatti male e in ritardo, niente soldi", scoppia la lite: denunciati per minacce

E’ per 300 euro – dovuti, ma negati, per degli interventi in un'abitazione – che è scoppiato il pandemonio nel quartiere Bibbirria

(foto ARCHIVIO)

E’ per 300 euro – dovuti, ma negati, per dei lavori edili – che è scoppiato il pandemonio nel quartiere Bibbirria di Agrigento. A “scontrarsi” tre agrigentini: il proprietario di un’abitazione dove erano stati effettuati gli interventi edili, un suo amico e il muratore. Pare che l’alterco andasse avanti da un po’. Da un lato, il muratore recriminava il pagamento di quanto pattuito. Dall’altro, il proprietario della casa sosteneva che i lavori erano stati fatti in malo modo e per giunta con grande ritardo. Un alterco, appunto, che è “esploso” all’improvviso e per strada. Per fortuna, nonostante il parapiglia, sono intervenute tempestivamente più pattuglie delle forze dell’ordine che hanno evitato, di fatto, che tutto sfociasse in uno “scontro” fisico e dunque in una vera e propria rissa. Ognuno – davanti le forze dell’ordine – ha spiegato la sua posizione, facendosi naturalmente ragione. E’ stata riportata la calma, ma sono anche state raccolte due denunce per minacce. Avvertimenti verbali anche decisamente violenti, accompagnati da insulti vari.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I protagonisti della diatriba, scoppiata appunto fra le viuzze della Bibbirria: nel centro storico di Agrigento, sono tutti quarantenni. Gli investigatori, oltre a raccogliere la querela di parte che è stata appunto già formalizzata, adesso, dovranno cercare di fare chiarezza. Perché, anche in sede di denuncia, da un lato c’è stato chi – il proprietario dell’abitazione che aveva commissionato i lavori – ha parlato di interventi edili fatti male, disguidi e ritardi. Il muratore ha invece continuato a reclamare, appunto a gran voce, i soldi concordati: 300 euro che non gli sono stati infatti ancora liquidati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La faida sull'asse Favara-Belgio, scatta l'operazione "Mosaico": raffica di arresti, trovate armi

  • Operazione "Mosaico": duplice tentato omicidio, ecco chi sono i 7 arrestati

  • Coronavirus, salgono ancora i nuovi casi in Sicilia: 8 gli agrigentini contagiati

  • Nuova "bomba" d'acqua sull'Agrigentino: strade e ristoranti allagati, albero su auto

  • Il Covid non molla la sua presa: due nuovi casi a Favara, uno a San Biagio e Grotte

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): 6 per Agrigento, arrivano i primi tamponi rapidi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento