Cronaca

Bagni pubblici, siamo all'anno zero: il Comune non ha ancora risolto il problema

Si continua a discutere della possibilità di affidare all'esterno il servizio di gestione e manutenzione

(foto ARCHIVIO)

Bagni pubblici in città, tutto è ancora fermo e il servizio continua ad essere un miraggio per molti.

A ribadire che non ci sono effettivi passi avanti rispetto a quanto finora annunciato, è stato nelle scorse settimane l’assessore-consigliere comunale Gerlando Riolo, che ha relazionato in terza commissione consiliare. “Sebbene almeno un paio di bagni pubblici potrebbero già funzionare – dice il verbale - per gli altri necessita una manutenzione quantomeno sommaria per renderli fruibili. L'amministrazione – continua - ha già provveduto per ben due volte ad esperire una gara pubblica per la guardiania a costi molto agevolati ma entrambe le gare sono andate deserte. Qualche giorno addietro l'amministratore unitamente a tecnici comunali – continua il verbale - si è recato a fare ulteriori sopralluoghi e, a detta di personale tecnico, sembra converrebbe abbattere e ricostruirne di nuovi. Nel contempo si sta valutando l'idea di installare porte con meccanismi automatizzati per l'apertura e l'utilizzo magari con monete”.

Insomma, la situazione è disastrosa e non ci sono oggi soluzioni pronte alle porte ma soprattutto non ci sono buone notizie rispetto al passato, nonostante i tentativi, gli atti approvati in Consiglio comunale, le richieste di associazioni e semplici cittadini.

L’unica buona notizia, come spesso accade, arriva dall’intervento del Parco Archeologico: l’Amministrazione comunica infatti che “da accordi presi con l'Ente Parco saranno disponibili per il periodo interessato alla Sagra circa cinquanta gabinetti chimici dislocati per la città”.

La commissione quindi conclude i lavori sostenendo che “pur apprezzando la disponibilità dell'assessore Riolo muove un disappunto nei confronti dell’attività dell'amministrazione attiva che continua a peccare in fatto di programmazione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagni pubblici, siamo all'anno zero: il Comune non ha ancora risolto il problema

AgrigentoNotizie è in caricamento