rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

Avvocati: dopo la sfiducia al presidente, il Consiglio dell'Ordine s'è dimesso in massa

Verrà adesso data comunicazione al Consiglio nazionale e verrà nominato un commissario: è stata aperta, di fatto, la strada per nuove elezioni

Il Consiglio dell'Ordine degli avvocati si è dimesso in massa. Dopo che, nei giorni scorsi, il presidente dell’Ordine degli avvocati, Antonino Maria Cremona, era stato sfiduciato all'unanimità, nella tarda mattinata di oggi i consiglieri hanno rassegnato le proprie dimissioni.

Bagarre al tribunale, sfiduciato il presidente dell'ordine degli avvocati

Verrà adesso data comunicazione al Consiglio nazionale forense e verrà nominato un commissario che si sostituirà interamente al Consiglio. Azzerate, naturalmente, tutte le cariche: decade il presidente Antonio Maria Cremona, il vice presidente, il segretario, il tesoriere. 

Avvocati, presidente sfiduciato: convocato il Consiglio dell'Ordine

Il Consiglio dell'Ordine degli avvocati, prima cosa, ha approvato il verbale della seduta precedente: quello con il quale è sancita l'insanabile spaccatura che ha portato alla sfiducia del presidente Cremona che non si è dimesso. Lo hanno fatto, dunque, i consiglieri che hanno, di fatto, aperto la strada per nuove elezioni. Intanto, però, dovrà essere nominato - e dovrà insediarsi - un commissario. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avvocati: dopo la sfiducia al presidente, il Consiglio dell'Ordine s'è dimesso in massa

AgrigentoNotizie è in caricamento