menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Impiego di minori nell'accattonaggio": due fogli di via obbligatori

La divisione Anticrimine della Questura ha applicato anche 15 avvisi orali ad altrettanti agrigentini che sono stati ritenuti "pericolosi per la sicurezza pubblica"

"Sono pericolosi per la sicurezza pubblica". E' per questo motivo che l’ufficio Misure di prevenzione della divisione Anticrimine ha applicato 15 avvisi orali e due fogli di via obbligatori. Si tratta di provvedimenti di competenza del questore.

Gli avvisi orali sono stati notificati: uno a Ravanusa, 2 a Porto Empedocle, altrettanti a Canicattì, 1 a Palma di Montechiaro, un altro a Cattolica Eraclea, sempre uno a Montallegro, uno  a Siculiana, 3 ad Agrigento, uno a Raffadali, uno a Sciacca e uno a Montevago. 

Hanno avuto come destinatari: G. V., classe 1979, abitante a Ravanusa, già noto per: resistenza e oltraggio ad un pubblico ufficiale, lesioni personali, minaccia e furto;  G. G., classe 1967, abitante a Porto Empedocle, già noto per: resistenza e volenza o minaccia a un pubblico ufficiale, detenzione stupefacenti e guida sotto l’influenza dell’alcool; L. E., classe 1973, abitante a Porto Empedocle, già noto per: furto, ricettazione, truffa, produzione e traffico illecito di sostanze stupefacenti; T. G., classe 1982, abitante a Canicattì, già noto per: furto aggravato, truffa e porto di armi od oggetti atti ad offendere; A. T., classe 1968, abitante a Palma di Montechiaro, già noto per: detenzione e traffico stupefacenti e furto aggravato; C. G., classe 1986, abitante a Cattolica Eraclea, già noto per: furto in abitazione, lesioni personali, maltrattamenti in famiglia, estorsione e porto di armi od oggetti atti ad offendere; T. G., classe 1981, abitante a Montallegro, già noto per: rissa, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale; B. M., classe 1983, abitante a Siculiana, giò noto per: furto aggravato, lesioni personali, danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale; C. F., classe 1970, abitante a Canicattì, già noto per: maltrattamenti in famiglia, porto abusivo di armi e minaccia; S. A., classe 1991, abitante ad Agrigento, giò noto per: furto aggravato, violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale, rapina, lesioni personali e minaccia. Ed ancora a S. A., classe 1988, abitante a Agrigento, già noto per: violenza, minaccia a pubblica ufficiale e produzione e traffico illecito di sostanze stupefacenti; V. S., classe 1989, abitante a Agrigento, già noto per: attività di gestione di rifiuti non autorizzata, resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione; N. C., classe 1996, abitante a Raffadali, già noto per: furto, danneggiamento, lesioni personali, rissa, resistenza e violenza o minaccia a un pubblico ufficiale e detenzione stupefacenti e ad A. R., classe 1996, abitante a Montevago, già noto per: porto di armi od oggetti atti ad offendere e detenzione stupefacenti.

I due fogli di via obbligatori sono stati applicati ad altrettanti romeni "gravati da pregiudizi di polizia per reati contro il patrimonio e per impiego di minori nell’accattonaggio" - scrive la Questura di Agrigento - . Aseguito di controlli del territorio eseguiti da personale del commissariato di Sciacca sono stati segnalati i due ai quali sono stati applicati, a seguito di istruttoria compiuta dalla divisione Anticrimine della Questura, i fogli di via obbligatori da Sciacca per i prossimi 3 anni. I provvedimenti sono stati applicati a T. I. classe 1975, e T. C. classe 1977, tutti di nazionalità romena. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazione Covid, parte il servizio di prenotazione con Postamat

Attualità

Rifacimento della via Archeologica, consegnati i lavori

Attualità

Solidarietà, via al progetto: "In Strada con i senza... niente"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento