rotate-mobile
Cronaca

Agrigento avrà un "Museo del mare" in piena Valle dei Templi

L'antiquarium sarà realizzato nei locali dei custodi dell'area del tempio di Castore e Polluce, grande interesse da parte dell'assessorato regionale

Agrigento avrà per la prima volta un "museo del mare" che ospiterà reperti provenienti dalla ricerca archeologica sottomarina. I provvedimenti formali sono stati firmati nei giorni scorsi dal Parco archeologico, che realizzerà questo importante progetto insieme alla Soprintendenza ai beni culturali di Agrigento, alla Soprintendenza del Mare e all’Assessorato regionale ai Beni culturali, con l'impegno diretto dell'assessore Sebastiano Tusa.

Un nuovo percorso di accesso alla Valle dei Templi, via ai lavori

La struttura, che sarà dedicata alla memoria del ricercatore e dipendente regionale Daniele Valenti, si va ad incastonare nel lavoro svolto dal Parco, il quale, si legge "ha in corso una ricerca scientifica sulle evidenze archeologiche della costa agrigentina, al fine di comprendere le dinamiche storico-commerciali che coinvolsero la città di Akragas sin dalla fondazione", oltre ad aver avviato un'attività di ricerca con la Soprintendenza del mare per un “censimento dei reperti subacquei recuperati nell’area circostante la foce dell’Akragas”.

Dal Cardo I al restauro del tempio di Giove, arriva l'illuminazione

L'antiquarium sarà ospitato nella struttura per custodi del tempio di Castore e Polluce, l'inaugurazione potrebbe avvenire già entro l'anno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agrigento avrà un "Museo del mare" in piena Valle dei Templi

AgrigentoNotizie è in caricamento