Scongiurato lo sciopero: nessuno stop al servizio autolinee Sal e Ata

Il sindaco di Palma di Montechiaro, Stefano Castellino, ha ricevuto comunicazione che l'astensione dal lavoro degli autisti è temporaneamente sospesa

Domani il servizio ci sarà e sarà regolare. E' stato scongiurato in extremis lo sciopero delle autolinee Sal e Ata. Ad annunciarlo è stato Stefano Castellino, sindaco di Palma di Montechiaro. Castellino ha ricevuto comunicazione che lo sciopero degli autisti Sal/Ata è temporaneamente sospeso, pertanto domani il servizio sarà regolare.

"Ringrazio il prefetto Dario Caputo - ha detto Castellino - per il preziosissimo intervento. L'amministrazione comunale confida in una celere e definitiva risoluzione nel rispetto delle legittime richieste dei lavoratori e del diritto dei pendolari di usufruire del pubblico servizio".

Durante lo sciopero del mese di ottobre, il Comune di Palma, per evitare di far perdere diversi giorni di scuola agli studenti aveva deciso di sostituire i pullman accordandosi con una azienda del luogo.

"I pullman ci sono costati ben 1.300 euro al giorno - spiega il sindaco - ma non potevamo lasciare i ragazzi a casa. Già hanno perso più di una settimana di scuola. Il Comune di Palma di Montechiaro versa 27 mila euro al mese all'azienda per pagare gli abbonamenti degli studenti delle medie superiori che frequentano istituti in altre città".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Agrigento usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Transenna della Ztl sull'auto comprata 2 giorni prima: 40enne su tutte le furie

  • Incidente sulla statale Agrigento-Raffadali: due feriti in ospedale

  • "Disastro ambientale in via miniera Ciavolotta", imprenditori di mezza provincia l'avevano trasformata in discarica: 44 indagati

  • "Testate all'ex fidanzata per farla abortire", ventunenne rinviato a giudizio

  • "Il direttore mi convocava e mi chiedeva se mio marito era sessualmente all'altezza", racconto choc in aula

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento