rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca

Va alla caserma della polizia con l'auto sequestrata: pizzicato 22enne

Il giovane, dopo essere stato al lavoro, s'è recato alla "Anghelone" di via Crispi per assolvere all'obbligo di firma

E’ andato prima al lavoro e poi alla caserma “Anghelone” di via Crispi – dove quotidianamente si reca perché sottoposto all’obbligo di firma – con l’autovettura, la sua utilitaria, sottoposta a sequestro amministrativo. Il ventiduenne di Agrigento quasi certamente non pensava che sarebbe stato controllato. Ma si sbagliava, e di grosso.

I poliziotti della sezione Volanti della Questura, pur sapendo che il ventiduenne stava andando ad assolvere all’obbligo di firma, hanno fatto scattare il controllo su quell’utilitaria. E non c’è voluto molto per accertare, appunto, che quella macchina non avrebbe potuto marciare. Era, del resto, sottoposta a sequestro amministrativo. La vettura è stata, ancora una volta, sequestrata, proprio dagli agenti della sezione Volanti. E questa volta ai fini della confisca. Un sequestro che è stato effettuato nonostante il ventiduenne abbia tentato, e anche maldestramente, di spiegare e giustificarsi. Non aveva – a suo dire – come spostarsi per andare al lavoro e alla caserma “Anghelone” della polizia di Stato. Ma comunque non avrebbe potuto farlo con una macchina sequestrata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Va alla caserma della polizia con l'auto sequestrata: pizzicato 22enne

AgrigentoNotizie è in caricamento