Cronaca Centro città / Via Duomo

Carrozzeria rigata e specchietti rotti: 2 auto danneggiate, denunciato

Difficile ipotizzare che il trentunenne possa essere il cosiddetto “maniaco del chiodo”, ossia colui che ha messo a segno – in diversi punti della città – una raffica di danneggiamenti

(foto archivio)

Danneggiamento aggravato. E’ questa l’ipotesi di reato che è stata contestata, dai carabinieri della compagnia di Agrigento, ad un tunisino di 31 anni ritenuto responsabile d’aver rigato, con un oggetto acuminato, la carrozzeria di due macchine e d’aver mandato in frantumi gli specchietti. E’ accaduto tutto in via Duomo, nel “cuore” della città dei Templi. Ad essere prese di mira sono state due utilitarie che erano parcheggiate sul ciglio della strada. Non è chiaro, non risultava esserlo ieri: dopo alcune ore dal raid vandalico, il perché di quel doppio danneggiamento.

E’ certo però invece che l’immigrato – regolarmente residente in Italia – risulta domiciliato proprio nel centro storico. I carabinieri sono riusciti ad identificare il presunto responsabile del doppio raid praticamente subito. Sono state anche chieste spiegazioni e delucidazioni, nel tentativo di mettere appunto dei punti fermi nell’inchiesta. Ma, a quanto pare, l’immigrato non ha proferito parola.

Difficile ipotizzare che il tunisino trentunenne denunciato alla Procura possa essere il cosiddetto “maniaco del chiodo”, ossia colui che ha messo a segno – in diversi punti della città – una raffica di danneggiamenti alle carrozzerie delle auto. Difficile perché nel caso di via Duomo sono stati mandati in frantumi anche gli specchietti retrovisori e perché gli ultimi due danneggiamenti sembrerebbero essere più un raid mirato. L’attività investigativa è però ancora in corso. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carrozzeria rigata e specchietti rotti: 2 auto danneggiate, denunciato

AgrigentoNotizie è in caricamento