Comprano moto e auto su internet e versano l'anticipo: truffati

Quattro le persone che si sono viste addebitare sul bancoposta o su carta di credito delle somme per acquisiti mai fatti: 60 a ben 630 euro

(foto ARCHIVIO)

C’è stato un tempo in cui i reati si commettevano per strada, fra la gente. Adesso, la curva della microcriminalità da strada sembra flettere verso il basso, ma è in crescita – purtroppo esponenziale – quella dei reati commessi sul web. Sei i casi – nel giro di pochissime ore – denunciati alla polizia. Truffe online e frodi informatiche che vanno a sommarsi – e non si può più neanche tenere il conto – con tutte le altre denunce già acquisite durante il periodo del lockdown.

Due le truffe online e quattro frodi informatiche denunciate nelle ultime ore.

Le truffe hanno avuto come vittima due quarantenni. Il primo voleva comprare una motocicletta e, dopo averla trovata su un sito internet, ha sborsato 1000 euro di anticipo. Il secondo, invece, una Nissan Qashqai ad un buon prezzo e, per farla arrivare fino ad Agrigento, ha versato 4 mila euro di caparra. Peccato però, appunto, che nessuno dei due mezzi sia mai arrivato a destinazione e che, nonostante le ricerche, dei venditori non è stata trovata più nessuna traccia.

Quattro invece, tutti trentenni, gli agrigentini che hanno subito delle frodi informatiche: tutti si sono visti addebitare sul bancoposta o su carta di credito, delle somme per acquisiti – fatti su internet – mai veramente conclusi. Dal bancoposta di un giovane sono spariti ben 630 euro, e da un altro 135 euro. Su una carta di credito sono stati invece addebitati 140 euro in un caso e 60 nell’altro.

Tutti e sei – vittime dei crescenti reati messi a segno sulla rete – hanno formalizzato denuncia a carico di ignoti.  I poliziotti della sezione Volanti hanno già trasmesso i relativi incartamenti alla Postale che aprirà altrettante indagini per cercare di riuscire ad identificare chi ha messo a segno le truffe online e le frodi informatiche. Dalla Questura – visto il crescendo di denunce – richiamano tutti i cittadini alla massima prudenza. Serve cautela per gli acquisti sul web. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, nel "valzer" di guarigioni e nuovi contagi c'è una nuova vittima: è un grottese

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento