menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'avvocato Giuseppe Arnone

L'avvocato Giuseppe Arnone

"Estorsione", Arnone e Barbiere si sono costituiti parte civile

L'avvocato Arnaldo Faro si è anche costituito nell'interesse della donna che era presente in aula per rivendicare i propri diritti

Giuseppe Arnone - attualmente agli arresti domiciliari perché accusato di estorsione nei confronti della collega Francesca Picone - si è costituito parte civile. Assistito dall’avvocato Arnaldo Faro, Arnone sarà, dunque, parte civile nel procedimento - che si tiene davanti al Gup Stefano Zammuto - a carico di Francesca Picone. Ad annunciarlo è stato l'avvocato Daniela Principato.

 “L’avvocato Faro inoltre, autonomamente, si è anche costituito nell’interesse – si legge nel comunicato stampa - della signora Cinzia Barbiere, ricevendo mandato dalla donna, presente in aula per rivendicare i propri diritti. L’avvocato Arnone ha anche partecipato, innanzi al dottor Miceli, giudice della seconda sezione, a due processi a suo carico, scaturiti da querele. Infine davanti al giudice Miceli si è appreso –  conclude la nota dell’avvocato Principato - che l’ordinanza del giudice Provenzano non prevede nessun colloquio, né incontro con nessun difensore, neanche con i difensori per il procedimento per cui Arnone è agli arresti domiciliari. Per cui l’avvocato Arnone si è recato presso la cancelleria del dottor Provenzano per chiedere di essere autorizzato, per come prevede il codice e la Costituzione, ad incontrare i propri difensori”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento