Commissariamento Hydortecne, il Tar rinvia tutto a maggio causa Coronavirus

Il tribunale amministrativo regionale aveva già disposto una complessiva rivalutazione della vicenda in seguito all'archiviazione da parte dell'Anac

La sede di Hydortecne

Interdittiva antimafia alla Hydortecne: il ricorso proposto al Tar dai legali della società "figlia" della Girgenti Acque rinviato causa Coronavirus.

A deciderlo nei giorni scorsi sono stati i giudici amministrativi, accogliendo la richiesta della Prefettura di Agrigento depositata il 14 aprile 2020, con la quale è stato richiesto "un differimento del termine fissato per il riesame alla luce dello stato di emergenza sanitaria in atto e dei pertinenti obblighi di coordinamento in capo ai prefetti".

Interdittiva antimafia alla Hydortecne, la Prefettura dovrà riesaminare tutto

Uno spostamento in avanti nel tempo fino a metà maggio per discutere il riesame da parte della Prefettura alla luce di un fatto assolutamente nuovo: l'archiviazione da parte dell'Anac dell'esposto presentato contro Girgenti Acque e Hydortecne rispetto alla possibilità che le due società si occupassero di svolgere lavori per conto dell'Ati senza passare da singole gare d'appalto. Un'archiviazione piaciuta molto poco alla gestione commissariale prefettizia (che, pare, ha agito legalmente contro l'enti anticorruzione) ma che è a quanto pare ritenuta rilevante per il Tar che ha ritenuto che "pur presentandosi giustificata l’istanza della Prefettura", era necessario disporre un differimento "adeguatamente contenuto" anche in considerazione "del tempo già decorso". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Covid-19, il virus torna a tenere sotto scacco Canicattì: un morto e 35 nuovi positivi

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

  • Scoperto stabilimento dolciario abusivo, sequestrati generi alimentari scaduti e mal conservati: un arresto

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: boom di contagiati (+110) e 9 vittime in 48 ore

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento