Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca San Leone

Auto impantanata a San Leone, Comune condannato a pagare: ricorso in Cassazione

Il giudice di pace ha riconosciuto l’ente corresponsabile, nella misura del settanta per cento, del danno. Già rigettato il ricorso in tribunale

Il Comune di Agrigento non ci sta a pagare ed ha deciso di fare ricorso in Cassazione. Ad autorizzare, conferendo l’incarico all’avvocato Agata Vecchio che è funzionario specialista di palazzo dei Giganti, è stato il sindaco Lillo Firetto. Il Municipio è stato condannato, dal giudice di pace, al pagamento di oltre 3 mila euro, più Iva, ad una cittadina che, il 6 ottobre del 2013, subì danni – pesantissimi – al motore della sua Renault Scenic.

L’automobilista, di fatto, quel giorno, rimase impantanato in una enorme pozzanghera, formatasi lungo il viale delle Dune, a causa delle abbondanti piogge. Il giudice di pace ha riconosciuto l’ente corresponsabile, nella misura del settanta per cento, del danno. Palazzo dei Giganti ha impugnato la sentenza del giudice di pace davanti al tribunale di Agrigento che ha, però, rigettato l’appello. Dal Comune si sta, dunque, adesso, tentando l’ultima strada percorribile: la Cassazione perché, stando a quanto sostenuto dall’ente, il Municipio non avrebbe avuto nessuna responsabilità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto impantanata a San Leone, Comune condannato a pagare: ricorso in Cassazione

AgrigentoNotizie è in caricamento