menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lo stadio Esseneto

Lo stadio Esseneto

Lite durante la partita Akragas-Messina, notificato un secondo Daspo

Il provvedimento che ha raggiunto il tifoso biancazzurro gli vieta l'ingresso alle manifestazioni sportive per i prossimi tre anni

Secondo Daspo per la lite verificatasi, lo scorso 20 novembre, durante la partita Akragas-Messina. Quella domenica, fra due tifosi, vi sarebbe stato un alterco nato fa futili motivi. Nelle scorse ore, la polizia di Stato ha notificato il provvedimento che vieta l'ingresso alle manifestazioni sportive ad un quarantatreenne di Agrigento. E' un Daspo di tre anni, senza prescrizioni.  

Domenica 20 novembre, dopo quella lite, un tifoso, D. G., 45 anni, venne arrestato dai carabinieri in servizio di ordine pubblico allo stadio Esseneto. L'agrigentino venne ritenuto responsabile delle ipotesi di reato di lesioni personali, resistenza a pubblico ufficiale e minacce. Stando a quanto allora venne ricostruito dai militari dell'Arma "per evitare di farsi identificare, avrebbe inveito contro i carabinieri, li avrebbe minacciati ed aggrediti con calci e pugni". Ventiquattro ore dopo la convalida dell'arresto e l'imposizione dell'obbligo di firma tre volte alla settimana, la divisione Anticrimine della Questura di Agrigento gli notificò il Daspo - firmato dal questore Mario Finocchiaro - per 5 anni, con la prescrizione di andare a firmare in determinati orari. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento