Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

Scale, pergotenda, cucina e veranda: scoperti abusi edilizi da demolire

A firmare l'ordinanza per eliminare tutte le opere realizzate senza autorizzazione sono stati i funzionari del Comune. Assegnati 90 giorni di tempo

Un manufatto in muratura, adibito a cucina; una scala esterno in ferro, una pergotenda su una piattaforma pavimentata con una scala per colmare il dislivello; un ballatoio con un’altra scala e poi la chiusura totale della veranda e la modifica dei prospetti sia delle aperture che delle rifiniture. Sono queste le opere che, a Zingarello, sarebbero state realizzate, in un’abitazione, senza alcuna autorizzazione. La concessione edilizia c’era, era stata rilasciata dagli uffici di palazzo dei Giganti. Ma per queste opere – è stato accertato dai tecnici del Comune – non c’era titolo autorizzativo.

Ecco perché, nelle ultime ore, è stata firmata un’ordinanza di demolizione. Ai proprietari dell’abitazione è stato ordinato “di rimuovere le opere abusivamente realizzate e di ripristinare lo stato dei luoghi, a propria cura e spese, entro 90 giorni dalla notifica del provvedimento” – è stato scritto nell’ordinanza - . L’avviso è, naturalmente, quello che viene fatto sempre in questi casi: “In difetto procederà l’ufficio a spese dell’interessato”. Il Comune è stato chiaro, come sempre, spiegando che “nel caso di opere sottoposte a sequestro dall’autorità giudiziaria, i proprietari dovranno chiedere il dissequestro al giudice penale prima di avviare le opere di demolizione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scale, pergotenda, cucina e veranda: scoperti abusi edilizi da demolire

AgrigentoNotizie è in caricamento