menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ruspe al lavoro per demolire gli immobili abusivi

Ruspe al lavoro per demolire gli immobili abusivi

Abusivismo, riprendono le demolizioni di immobili nella Valle

L'amministrazione comunale ha approvato il progetto esecutivo, del valore complessivo di 48.000 euro. Il sindaco Firetto: "Somme che recupereremo in danno degli inadempienti"

Riprenderanno presto le demolizioni ad Agrigento. L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Lillo Firetto, ha approvato il progetto esecutivo dei lavori di demolizione di manufatti abusivi in danno di inadempienti. Coloro i quali, cioè, hanno ricevuto l’ordinanza di demolizione, ma non l’hanno ottemperata. La base d’asta sarà pari a 33.136 euro.

“Con le somme a disposizione dell'amministrazione arriviamo ad un importo complessivo del progetto di 48 mila euro. Da recuperare – commenta il primo cittadino - in danno degli inadempienti. Intanto anticipiamo, nonostante la grave carenza di liquidità”.

Il secondo elenco di demolizioni da effettuare nella zona "A" del Parco archeologico era originariamente composto da 13 immobili. Ma 4 manufatti abusivi, fra le contrade Cugno Vela e Maddalusa e in via Cavaleri Magazzeni, sono stati già autonomamente demoliti. L'elenco non è comunque cristallizzato visto che il censimento degli immobili da demolire, completato ormai da anni, "parla" di 650 opere illegali. Opere realizzate nel perimetro del Parco archeologico, esteso per circa 1.200 ettari, e molto spesso non visibili dall'area della Valle dei Templi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento