menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Terrazzino e recinzione, scoperti due nuovi casi di abusivismo edilizio

Al proprietario dell’abitazione del centro storico, il Comune ha dato 60 giorni di tempo per ripristinare lo stato dei luoghi

Casi di abusivismo edilizio, nel centro storico e a San Leone. Da palazzo dei Giganti sono state già firmate due ordinanze di demolizione e ripristino dei luoghi.

A scoprire gli abusi nel centro storico di Agrigento è stato il personale tecnico del quinto settore e gli agenti della polizia municipale. Senza alcuna autorizzazione sarebbero stati realizzati solai per circa 75 metri quadrati, sarebbe stata fatta una demolizione di muratura-portante, ampliamento degli infissi e la creazione di nuove aperture di modeste dimensioni e sarebbe stata realizzata una scala a chioccola in ferro per accedere ad un terrazzino di 25 metri quadrati ricavato modificando la struttura del tetto a falde ed infine sarebbero state create opere interne: impianti e nicchie alle pareti. Al proprietario dell’abitazione, il Comune ha dato 60 giorni di tempo per ripristinare lo stato dei luoghi.

Alla scadenza del termine, la polizia municipale verificherà l’ottemperanza o meno. Novanta i giorni di tempo dati invece ai presunti responsabili degli abusi edili realizzati a San Leone: una recinzione in muratura per chiudere un terreno dove sorge un fabbricato. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento