rotate-mobile
Cronaca

Agrigento 2020, prima riunione operativa del Comitato organizzatore degli eventi

Nominato il presidente: è l'avvocato Enzo Camilleri. Approvata anche la bozza di regolamento per la partecipazione al progetto

Prima riunione operativa per il comitato per le celebrazioni di "Agrigento 2020 - 2600 Anni di Storia". Questa mattina nella sala giunta del Comune di Agrigento si è riunita l'assemblea dei soggetti promotori che il 2 febbraio scorso hanno formalizzato l'istituzione dell'organismo che condurrà a termine il programma. Si tratta, come noto, di un progetto che era nato con l'intenzione di sostenere il progetto di candidatura della nostra città a capitale della Cultura. Un lavoro che però non andrà perso, dato che il percorso comunque continuerà anche se con altri obiettivi e, soprattutto, alla ricerca di nuovi finanziamenti.

Così argomento centrale è stato, inevitabilmente, l'individuazione delle modalità di adesione da parte dei partner. Durante l'assemblea, presieduta dall'avvocato Vincenzo Camilleri, è stato chiesto ai presenti di passare alla fase più operativa, formalizzando le modalità di apporto del proprio contributo in termini di capacità progettuale e di risorse umane e finanziarie. Tutti i presenti hanno confermato la propria volontà di partecipare in modo attivo alle celebrazioni anche proponendo iniziative di carattere nazionale e internazionale, per quanto molti abbiano anche precisato di non poter fornire un apporto economico diretto.
A chiudere i lavori è stato il sindaco Lillo Firetto, che ha proposto l'approvazione del regolamento di funzionamento ed ha nominato presidente del Comitato proprio l'avvocato Camilleri, che già da diversi anni porta avanti questo percorso, assieme ad un primo nucleo di enti e associazioni. Il presidente sarà affiancato nell'espletamento del mandato dai componenti dell'Ufficio di presidenza, composto da sette membri designati oltreché dal Comune di Agrigento, dalla Regione Siciliana, dal Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi, dal Distretto turistico della Regione Sicilia "Valle dei Templi" e da tre membri nominati dall'assemblea, cui si aggiungeranno eventuali membri onorari. 
Durante l'incontro erano presenti 25 rappresentanti, di cui 4 per delega: Comune di Agrigento, Distretto turistico Valle dei Templi, Parco Archeologico, Museo Archeologico, Libero Consorzio di Agrigento, Arcidiocesi, Fai, Consorzio turistico Valle dei Templi, Fondazione Teatro Pirandello, Ufficio provinciale scolastico, gli Ordini professionali di Ingegneri, Architetti e Commercialisti, i Comuni di Aragona e Naro, la società Dante Alighieri, AIMC, Abba, Fondazione Domenico Sanfilippo Editore, Strada degli Scrittori, Consorzio Universitario di Agrigento, Parco Letterario Luigi Pirandello, Parchi letterari di Sicilia, Lions Club e Distretto culturale città teatro.
Il regolamento proposto ha stabilito le modalità di adesione al comitato, le funzioni dell'Assemblea, organi di indirizzo e di amministrazione generale della cabina di regia, il ruolo del presidente la Commissione tecnico-scientifica, la struttura operativa, il comitato cittadino, il segretario di assemblea del comitato, le caratteristiche di amministrazione e di bilancio. Prossimi incontri seguiranno nei giorni a venire.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agrigento 2020, prima riunione operativa del Comitato organizzatore degli eventi

AgrigentoNotizie è in caricamento