rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Gli cadono le chiavi e i ladri svaligiano la casa: portata via pure una pistola

La polizia di Stato ha avviato l’attività investigativa e ieri non veniva escluso che potessero anche essere realizzate delle perquisizioni mirate perché, di fatto, c’è una pistola – adesso – in giro

Gli cadono le chiavi di casa, un’abitazione del Quadrivio Spinasanta, e i ladri  hanno vita facile. Senza tante difficoltà, riescono infatti a svaligiare l’appartamento portando via gioielli, soldi e una pistola. Il bottino è stato stimato in 15 mila euro. 

I “topi d’appartamento”  sono riusciti ad accedere all’interno dell’abitazione in pieno giorno. I poliziotti della sezione “Volanti”, coordinati dal vice questore Cesare Castelli, non hanno perso tempo ad intervenire, ma i balordi erano già fuggiti. 

I criminali hanno razziato la la casa dell’agrigentino, impiegato. E’ stato fatto il sopralluogo ed è stato appurato che i malviventi non avevano forzato niente per accedere, né porte e nemmeno finestre, sono state avviate le ricerche, capillari, in tutta la zona, ma del criminale o della banda non sono saltate fuori tracce o indizi. Ad accorgersi della razzia, rientrando, è stata la padrona di casa. 

La polizia di Stato ha avviato l’attività investigativa e ieri non veniva escluso che potessero anche essere realizzate delle perquisizioni mirate perché, di fatto, c’è una pistola – adesso – in giro. Continua l’escalation criminale, i “topi d’appartamento” non risparmiano neanche gli appartamenti a sud della città. 

Dal centro alla periferia, a San Leone nello specifico, dove i cittadini segnalano esplicitamente che “stanno aumentando i furti in appartamento nella zona d via Dei Giacinti, via Delle Calendule, via Dei Garofani, via Restivo, via Dei Girasoli. Vengono usati anche dei sonniferi per animali, addormentandoli” – scrive un agrigentino che, naturalmente e legittimamente, reclama maggiore attenzione da parte delle forze dell’ordine - . Secondo quanto riferito dall’agrigentino, l’ultimo furto è stato compiuto alle 12,30, in via Restivo, di venerdì.

Delle indagini si stanno occupando polizia e carabinieri, a seconda chi ha acquisito la denuncia. Soltanto in un caso – ma non c’è naturalmente alcuna possibilità di conferma scientifica – un pastore tedesco è stato trovato, dal suo proprietario che ha subito il furto in villa, leggermente confuso, quasi come se fosse stato addormentato. Ed ecco perché, adesso, a San Leone, circola – ed anche con una certa insistenza – questo dettaglio sui sonniferi per i cani da guardia. Quella in corso è una recrudescenza criminale che, periodicamente e in determinati periodi dell’anno, interessa anche la città dei Templi. I poliziotti della sezione “Volanti” – su disposizione del questore Maurizio Auriemma – hanno, naturalmente, già aumentato i controlli sul territorio. Ma Agrigento, purtroppo, ha proporzioni territoriali enormi. E dunque accade anche che se controlli massicci vengono fatti in una determinata area, i criminali si mettono al “lavoro” in tutt’altra zona.

Un tentato furto e una razzia, apparentemente ben pianificati, si sono registrati, nei giorni scorsi, anche a Porto Empedocle. In questo caso, i malviventi avrebbero approfittato della momentanea assenza dei padroni di casa che dovevano prendere parte a dei funerali. Nel primo episodio, ai ladri è andata male e la razzia è rimasta soltanto a livello di tentativo. Nel secondo caso, invece, la residenza degli empedoclini, che stavano partecipando al funerale di un proprio congiunto, è stata svaligiata. I criminali, agendo in maniera indisturbata, hanno messo tutto a soqquadro e hanno portato via tutto quello che di prezioso sono riusciti a trovare. Le relative denunce sono state fatte alle forze dell’ordine, a polizia e carabinieri che hanno, naturalmente, già avviato le indagini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli cadono le chiavi e i ladri svaligiano la casa: portata via pure una pistola

AgrigentoNotizie è in caricamento