Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Agricoltura, sindaco Di Paola e assessore Caracappa replicano a organizzazioni categoria

Gli esponenti della città di Sciacca replicano tramite nota stampa agli organizzazioni professionali agricole Coldiretti, Alleanza Agricola e Uci

“Non accettiamo il disfattismo fine a se stesso, la mistificazione della realtà, la demagogia, l’affermazione che tutto va male chiudendo gli occhi su quanto di buono è stato fatto nel settore dell’agricoltura”. È quanto dichiarano il sindaco Fabrizio Di Paola e l’assessore all’Agricoltura Silvio Caracappa in risposta alla nota stampa di ieri delle organizzazioni professionali agricole Coldiretti, Alleanza Agricola e Uci.

“Come si fa – dicono il sindaco Fabrizio Di Paola e l’assessore Silvio Caracappa – ad affermare che l’Amministrazione comunale non avverte l’esigenza di un confronto con la categoria e il comparto agricolo quando proprio due settimane fa è stato promosso un incontro ai più alti livelli a Sciacca tra categorie produttive, Istituzioni locali e l’assessore regionale delle Risorse Agricole e Alimentari Dario Cartabellotta? In quella occasione c’è stato un ampio confronto e la sottoscrizione tra l’Amministrazione comunale e il Governo regionale di un protocollo d’intesa finalizzato alla competitività del sistema imprenditoriale agricolo, agro-industriale, zootecnico e della pesca”.

“L’attenzione dell’Amministrazione comunale sul mondo dell’agricoltura è massima – proseguono il sindaco Fabrizio Di Paola e l’assessore Silvio Caracappa – ed ogni volta che si sono prese delle decisioni sono state sempre sentite le organizzazioni sindacali. Nella nota diffusa ieri, vengono espresse delle lamentele sul mercato ortofrutticolo. I controlli effettuati nella giornata di domenica dalla Polizia Municipale nella struttura di via Pompei, dimostrano l’attenzione a far rispettare le norme vigenti e a sanzionare le irregolarità riscontrate. E una irregolarità, ribadiamo ancora, è quella dell’aumento dell’aggio dal 10 al 12 per cento. L’agio è al 10 per cento. I commissionari sono stati per questo prontamente diffidati a modificare le percentuali”.

“La nomina del direttore del mercato ortofrutticolo – proseguono- è quasi pronta, si deve solo formalizzare. Intanto si sta riattivando il box per garantire la sua presenza costante all’interno del mercato. Un mercato che è stato interessato nel tempo da vari interventi di risanamento e pulizia, sia ordinari che straordinari. L’ultimo intervento di bonifica è stato eseguito appena quindici giorni fa. La stessa attenzione viene rivolta al mercato del contadino che sta riscuotendo notevole successo, alla viabilità rurale (l’ultimo intervento è di qualche giorno fa per il ripristino della strada Nadore) e ai bevai. Sul fronte della promozione dei prodotti locali, stiamo pianificando delle iniziative di concerto con la Soat, gli alberghi e i B&B. Sul fronte fiscale, abbiamo abbassato di un punto l’Imu agricola e abbiamo presentato ai ministeri competenti una richiesta per fare inserire il territorio di Sciacca tra le zone svantaggiate per l’ottenimento dell’esenzione dei terreni e dei fabbricati”.

“Per quanto riguarda la Fondazione Amato Vetrano – concludono il sindaco Di Paola e l’assessore Caracappa – siamo impegnati nella riqualificazione e nel risanamento di un istituto trovato in una situazione debitoria insostenibile. Si stanno programmando iniziative a breve e a lunga scadenza che puntano a fare della Fondazione una risorsa e non più un problema”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agricoltura, sindaco Di Paola e assessore Caracappa replicano a organizzazioni categoria

AgrigentoNotizie è in caricamento