menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Mario Rizzo

Mario Rizzo

E' in pericolo il giovane che ha svelato i dettagli dell'agguato in Belgio? Procura dispone incidente probatorio

Il procuratore aggiunto Salvatore Vella e i sostituti Simona Faga e Alessandra Russo intendono sentire Mario Rizzo 

Il procuratore aggiunto Salvatore Vella e i sostituti Simona Faga e Alessandra Russo intendono sentire Mario Rizzo, il trentaduenne di Favara che con le sue dichiarazioni ha ricostruito l'agguato, in Belgio, al ristoratore empedoclino Saverio Sacco ed ha fatto luce su presunti giri di armi. Sarà incidente probatorio, dunque, sui fatti e sulle responsabilità di altri indagati. 

L'acquisizione della prova non appare rinviabile al dibattimento - per la Procura - . Gli inquirenti ritengono in pericolo il trentadueenne. Si teme infatti che il giovane possa essere esposto a violenza o minaccia perché non deponga o perché non prosegua nella sua "collaborazione". Rizzo, durante le sue precedenti dichiarazioni, aveva ammesso d'avere paura a tornare in Belgio, ma anche a stare a Favara, perché temeva delle ritorsioni. 

Rizzo - che è rappresentato e difeso dall'avvocato Vania Giamporcaro del foro di Caltanissetta - tornerà ad essere ascoltato sull'agguato di Grace Hollagne, in Belgio; sull'accusa - a suo carico - d'aver introdotto in Italia una pistola calibro 7,65 con il carrello ridipinto di colore oro; nonché sulle armi che sono state rinvenute dai poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Agrigento nel sottotetto - area condominiale - del palazzo dove viveva il cognato Gerlando Russotto di 29 anni. Russotto è rappresentato e difeso dall'avvocato Salvatore Cusumano che ha già presentato istanza di riesame.   

La difesa di Russotto ricorre al riesame 

Rizzo e Russotto sono stati raggiunti, sei giorni addietro, da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, firmata dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Agrigento: Francesco Provenzano, su richiesta dal procuratore aggiunto Salvatore Vella e dei sostituti Simona Faga e Alessandra Russo. 

La Procura della Repubblica contestava l’ipotesi di reato di tentato omicidio, il giudice per le indagini preliminari ha, però, derubricato in lesioni dolose aggravate. A Mario Rizzo la misura restrittiva è stata notificata in carcere, poiché già recluso per altra causa, mentre Gerlando Russotto è stato arrestato, dai poliziotti della Squadra Mobile, a Favara. Proprio gli agenti della Squadra Mobile, coordinati dal dirigente Giovanni Minardi, si sono occupati delle indagini. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Discarica nel piazzale dell'ospedale, Trupia: "Addebiteremo spese bonifica"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento