menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'Azienda sanitaria

L'Azienda sanitaria

"Spacca il cranio a dipendente dell'Asp", uno psichiatra dirà se è capace di intendere e volere

Calogero Condello, 32 anni, di Porto Empedocle, è stato arrestato il 25 aprile del 2018

Una perizia psichiatrica per accertare se l'imputato, quando - per sua stessa ammissione - ha brutalmente pestato, procurandogli persino la frattura del cranio, un impiegato dell'Azienda sanitaria provinciale durante la riunione della commissione per le invalidità, era capace di intendere e volere.

Sarà eseguita dal medico Lorenzo Messina che riferirà gli esiti del suo lavoro in aula il 9 giugno. A disporla è stato il giudice Alfonso Malato su sollecitazione dell'avvocato Luigi Troja, difensore di Calogero Condello, 32 anni, di Porto Empedocle, arrestato il 25 aprile del 2018.

“Ho chiesto solo di parlare e lui mi ha strattonato una mano facendomi male - si era difeso -, a quel punto ho perso la testa. Sono dispiaciuto, non ho mai fatto nulla del male in vita mia, ero là per chiedere che mi venisse riconosciuto un mio diritto ma le istituzioni mi hanno abbandonato”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento