Parla l'infermiere aggredito: "Schiaffi e pugni appena ho iniziato a lavorare"

L'uomo si trova al momento in malattia, i carabinieri avrebbero individuato l'autore del pestaggio

L'ospedale

"Durante la normale attività, mentre facevo il giro per rilevare i parametri vitali dei pazienti in attesa di ricovero, mi sono visto arrivare con tanta aggressività e violenza questo individuo e mi ritrovo adesso in queste condizioni con i segni sul volto della mia brutta avventura dopo tantissimi anni di lavoro e di sacrificio".

Aggredito infermiere, l'ordine: "Tutelare i lavoratori"

A parlare, sulle colonne del Giornale di Sicilia oggi in edicola è Giovambattista Truncali, infermiere del Pronto soccorso dell'ospedale "Giovanni Paolo II" di Sciacca, aggredito nei giorni scorsi pare senza alcun motivo scatenante. L'uomo è in malattia e tornerà al lavoro a fine mese. I carabinieri hanno nel frattempo individuato l'aggressore.

Preso a pugni infermiere dell'ospedale di Sciacca: 15 giorni di prognosi

Resta la preoccupazione da parte delle sigle di categoria oco iniziato il turno di lavoro mattutino. I carabinieri avrebbero già individuato l'aggressore e Truncali, che al momento si trova nella sua casa di Caltabellotta (15 giorni la prognosi) è deciso a presentare denuncia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

  • La mareggiata fa danni, annientato e distrutto uno dei principali chioschi delle Dune

  • Transenna della Ztl sull'auto comprata 2 giorni prima: 40enne su tutte le furie

  • Non si ferma all'Alt e fugge lungo la 115, bloccato 17enne: multe per 10 mila euro

  • "Disastro ambientale in via miniera Ciavolotta", imprenditori di mezza provincia l'avevano trasformata in discarica: 44 indagati

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento