menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La polizia interviene per una rissa (foto archivio)

La polizia interviene per una rissa (foto archivio)

Afgani contro bengalesi: maxi-rissa tra migranti a Villaggio Mosè

Quella che inizialmente sembrava una rissa tra due gruppi di migranti - ospitati in due diverse strutture - si è poi rivelata un'aggressione con lo scopo di furto. Rubati due cellulari e 850 euro in contanti. Indaga la polizia

Bengalesi contro afgani, con tanto di spranghe e scazzottate. E' dovuta intervenire la polizia ieri sera a Villaggio Mosè (Agrigento) per riportare la calma in un centro d’accoglienza per richiedenti asilo.

Quella che inizialmente sembrava una rissa tra due gruppi di migranti - da una parte afgani e dall’altra bengalesi, ospitati in due diverse strutture – si è poi rivelata un'aggressione con lo scopo di furto. Ancora poco chiari i dettagli della vicenda: uno dei due gruppi (la Polizia di Stato sta ancora lavorando per capire chi abbia dato vita alla zuffa) si sarebbe recata nel centro d’accoglienza dell’altro gruppo, iniziando a danneggiare la struttura e a picchiare gli ospiti.

Alla fine sono stati rubati due cellulari e 850 euro in contanti. Alcuni dei migranti hanno anche dovuto fare ricorso alle cure dell’ospedale di Agrigento per alcune contusioni riportate in seguito all’aggressione. Sul posto, allertati al 113 da un responsabile del centro d’accoglienza, sono intervenuti gli agenti della sezione Volanti della Questura di Agrigento.

I poliziotti diretti dal commissario capo Tommaso Amato, dopo aver riportato la calma, hanno cercato di ricostruire con non poche difficoltà la vicenda. Nessun provvedimento, almeno fino ad ora. Non è, infatti, escluso che le indagini possano portare a sviluppi giudiziari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento