menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il comandante Di Marco

Il comandante Di Marco

Capitaneria, aggressione Di Marco: un arresto e un divieto di dimora

I due, identificati anche grazie al sistema di video sorveglianza, avrebbero fatto irruzione con altre 10 persone negli uffici della Capitaneria di Porto Empedocle. In quella circostanza fu aggredito anche il comandate della Capitaneria, Massimo Di Marco

Il Gip ha firmato l'ordinanza cautelare richiesta dal pm Santo Fornasier per Gioacchino Daino, 45 anni, che adesso si trova agli arresti domiciliari. Nei confronti del figlio Calogero, 21 anni, sancito, invece, il divieto di dimora ad Agrigento, Porto Empedocle, Siculiana e Realmonte.

I due, identificati anche grazie al sistema di video sorveglianza, avrebbero fatto irruzione con altre 10 persone negli uffici della Capitaneria di Porto Empedocle lo scorso 1 febbraio prendendo le difese di due pescatori abusivi di novellame che erano stati bloccati con il conseguente sequestro del peschereccio, e che vennero arrestati per resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale.

In quella circostanza fu aggredito anche il comandante della Capitaneria, Massimo Di Marco.

A carico dei Daino le ipotesi di reato sono di resistenza, minaccia continuata, oltraggio, lesioni, danneggiamento, introduzione arbitraria all'interno di locali militari ed interruzione di pubblico servizio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento