rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca San Leone

"Aggressione al trans Ambra", uno dei tre imputati chiede di patteggiare

Gli altri due, invece, scelgono il giudizio abbreviato: sono accusati di avere picchiato con calci e pugni la quarantenne in un chiosco sulla spiaggia

Uno dei tre giovani chiede di patteggiare tre mesi e definire la propria posizione giudiziaria evitando un vero e proprio processo. Le altre due, accusate di avere aggredito a calci e pugni una giovane trans dopo una lite in un chiosco sulla spiaggia di San Leone, scelgono il giudizio abbreviato.

Gli imputati sono Carmelo Gabriele Costanzo, 25 anni, di Serradifalco; Soraya Liotta, 26 anni, di Grotte, e Sabrina Aquilina, 23 anni, di Grotte. Ieri mattina, in via preliminare, l’avvocato Daniela Cipolla – difensore di Costanzo - ha chiesto il patteggiamento di una pena di tre mesi di reclusione. Il pubblico ministero Maria Luisa Butticè si è riservata di dare il consenso, mentre l’avvocato Giuseppe Zucchetto – difensore delle due donne – ha chiesto di definire il processo con rito abbreviato. Il giudice monocratico Katia La Barbera ha rinviato l’udienza al 15 novembre per trattare tutte le posizioni. I tre imputati sono accusati di lesioni personali aggravate. Anche se la prognosi a carico della quarantenne trans, da tutti chiamata Ambra, fu di appena un giorno, la Procura contesta l’aggravante perché i presunti aggressori avrebbero agito almeno in tre. Ambra – all’anagrafe Andrea Meli, 42 anni, di Porto Empedocle – che non si è sottratta a denunciare l’episodio pubblicamente mostrando il proprio volto e le sue generalità, si è costituita parte civile con l’assistenza dell’avvocato Giuseppe Aiello.

La presunta aggressione sarebbe avvenuta il 5 settembre di due anni fa in un locale sulla spiaggia. I tre imputati l’avrebbero aggredita a calci e pugni per una lite nella quale, comunque, non emerge in maniera nitida il movente sessista.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Aggressione al trans Ambra", uno dei tre imputati chiede di patteggiare

AgrigentoNotizie è in caricamento