rotate-mobile
Violenze / Canicattì

Aggredisce una donna in casa e minaccia carabinieri con una forbice: arrestato 44enne

I militari, intervenuti per difendere la presunta vittima, sono stati medicati al pronto soccorso: il giudice convalida il provvedimento e dispone l'allontanamento

Aggredisce una donna, in piena notte, nella sua abitazione e si scaglia contro i carabinieri minacciandoli con una forbice: l'algerino Smail Bensoltana, 44 anni, è stato arrestato con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate.

I militari sono intervenuti dopo la segnalazione di una donna rumena la quale sosteneva che il 44enne la stesse aggredendo. L'uomo, secondo quanto gli viene contestato, si sarebbe pure scagliato con calci e pugni contro i carabinieri che si sono fatti medicare al pronto soccorso e hanno riportato una prognosi di 4 giorni.

L'indagato, su disposizione del pubblico ministero Maria Barbara Grazia Cifalinò, era stato rinchiuso nella camera di sicurezza dei carabinieri. Al termine dell'udienza di convalida, nella quale l'algerino - difeso dall'avvocato Giovanni Crosta - si è difeso sostenendo di essere andato a casa della donna solo per prendere alcuni effetti personali, negando anche di avere aggredito i carabinieri, il giudice Michele Dubini ha imposto il divieto di dimora a Canicattì e il divieto di avvicinamento alla donna . 

Il procedimento per direttissima continua l'11 ottobre, Bensoltana sarà giudicato con il rito abbreviato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredisce una donna in casa e minaccia carabinieri con una forbice: arrestato 44enne

AgrigentoNotizie è in caricamento