menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La piscina di Cammarata

La piscina di Cammarata

Riapre la piscina di Cammarata: gestione affidata ad un'associazione

Dopo due gare andate deserte arriva l'ok. L'impianto sportivo tornerà finalmente fruibile. Sarà gestito per nove anni, con un introito per il Comune di quasi 8 mila euro annui

Buona la terza. Dopo due gare andate deserte, è stata riaffidata la piscina provinciale di contrada Balatelle, a Cammarata, che tornerà così finalmente fruibile. Dopo quattro anni dalla chiusura, ed a sei mesi dalla consegna al Comune da parte dell'ex Provincia regionale di Agrigento, il servizio di gestione dell'impianto sportivo è stato aggiudicato all'unico partecipante: l'associazione sportiva “La Fenice”, cui sarà affidato per nove anni attraverso un contratto che verrà stipulato non appena ultimati gli adempimenti burocratici. E anche l'ente locale trarrà beneficio dall'operazione che garantirà un introito di quasi 8 mila euro annui.

"È una giornata da scrivere negli 'annali' – ha commentato il sindaco Vincenzo Giambrone - perché finalmente si riparte con la stupenda struttura che appartiene al nostro patrimonio. Nonostante gli scettici, abbiamo raggiunto un traguardo molto importante. Chi scommetteva che non sarei riuscito, assieme all'Amministrazione, ad affidare la gestione della piscina dovrà ricredersi”, ha detto ancora il primo cittadino non mancando di sottolineare che “mentre la Provincia di Agrigento, per la gestione della piscina corrispondeva all'aggiudicatario la somma annuale di 170mila euro, oggi il Comune di Cammarata, per la gestione della stessa, incasserà annualmente 7.740 euro”.

La gara, mediante il sistema di procedura aperta, è stata esperita dal presidente della Centrale unica di committenza, Pietro Madonia, il quale provvederà anche alla stipula del contratto con l'associazione aggiudicataria presieduta da Francesco Lo Scrudato e costituita dal vicepresidente Giampiero Rotolo, dal segretario Carmelo Russotto e dai soci Vincenzo Lombino, Alessia Lo Scrudato e Marco Pinella.

"Siamo lieti e orgogliosi di poter comunicare che ci stiamo prodigando con tutte le forze affinché si possa rimettere in funzione la piscina nel più breve tempo possibile – hanno dichiarato i membri de “La fenice” -. Dopo 4 anni dalla chiusura e abbandono di una bellissima struttura fiore all'occhiello di Cammarata, è arrivato il momento di ridare ai cittadini la possibilità di dedicarsi alla più bella e completa attività sportiva: il nuoto”.

L'impianto sportivo offrirà corsi di nuoto, esercizi riabilitativi per svariate patologie, attività collaterali ed eventi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Coronavirus

Attualità

Discarica nel piazzale dell'ospedale, Trupia: "Addebiteremo spese bonifica"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento