rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Ennesimo caso / Canicattì

Trova l'affare e sborsa 14 mila euro per due auto: truffato rivenditore di macchine, denunciata 40enne

Il giovane imprenditore ha scoperto, dopo aver fatto il bonifico, che le vetture erano state vendute da un non dipendente dalla società

Su whatsapp gli arriva un messaggio pubblicitario: una Nissan Qashaqui per 10 mila euro e una Fiat Panda per 4 mila. Un annuncio che non è passato inosservato ad un rivenditore di auto ventunenne di Canicattì. Un imprenditore che, non perdendo la palla al balzo, s’è messo subito in contatto con il presunto rivenditore ed ha concordato il bonifico di 14 mila euro. Auto che, però, poco dopo, il canicattinese ha scoperto che seppur effettivamente presenti a Malpensa, non soltanto non sono mai arrivate a destinazione, ma che il giovane imprenditore ha scoperto essere state vendute da un non dipendente dalla società. Inutili i tentativi, qualsiasi tipo, di contattare il rivenditore.

Ed è dunque a questo punto che il rivenditore di auto canicattinese ha compreso d’essere stato truffato. E non ha avuto altra strada da percorrere se non quella di formalizzare una denuncia a carico di ignoti alla polizia di Stato. Gli agenti del commissariato di Canicattì, dopo una breve attività investigativa, sono riusciti a risalire ad una romena, quarantenne, residente a Treviso quale autrice della truffa online. Donna che è stata, di fatto, deferita alla Procura della Repubblica di Agrigento per truffa online.

Prima la pandemia, poi sparisce la titolare dell'agenzia viaggi: truffata coppia e luna di miele saltata

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trova l'affare e sborsa 14 mila euro per due auto: truffato rivenditore di macchine, denunciata 40enne

AgrigentoNotizie è in caricamento