Venerdì, 19 Luglio 2024
Trasporti / Lampedusa e Linosa

Dopo le proteste arriva un volo in più sulla tratta Lampedusa-Palermo

Nelle prossime ore sarà possibile acquistare i voli direttamente dal sito della compagnia area. Il sindaco aveva scritto, chiedendo aiuto per mantenere la continuità territoriale, al ministero

Un volo in più sulla tratta Lampedusa-Palermo. Ad annunciarlo, dopo che negli scorsi giorni aveva scritto al ministro per i Trasporti Matteo Salvini e al suo vice Galeazzo Bignami, è stato il sindaco delle isole Pelagie Filippo Mannino. "È stato predisposto un volo aggiuntivo sulla tratta Lampedusa-Palermo e viceversa per i seguenti giorni del mese di giugno: 18-20-22-24-25-27-29.  Nelle prossime ore sarà possibile acquistare i voli direttamente dal sito della compagnia area. Abbiamo evidenziato che la stessa problematica potrebbe esserci per il mese di ottobre, e pertanto abbiamo chiesto fin d’ora un ulteriore volo anche per quel mese - ha spiegato Mannino - . Contestualmente si sta lavorando per quella che sarà la nuova gara sulla continuità territoriale, atteso che le attuali esigenze di spostamento sono cambiate rispetto al passato. Mi preme ringraziare  il vice ministro ai Trasporti, Galeazzo Bignami, per l’interessamento, nonché la struttura ministeriale del dipartimento per i Trasporti, l’Enac e la compagnia area Dat che si sono messi a disposizione per la risoluzione della problematica".

Collegamenti aerei: ritardi sulla tratte Venezia-Lampedusa e Lampedusa-Bologna

Cosa era successo

Senza questo volo aggiuntivo, fino a qualche giorno addietro al 25 giugno sarebbe stato impossibile lasciare o raggiungere l'isola. Una situazione che non poteva che creare difficoltà agli isolani, molti dei quali si spostano per specifiche ed urgenti necessità di salute o di accesso a servizi non presenti sul territorio. Il sindaco, scrivendo ai vertici del ministero, aveva ricordato che nell'allegato tecnico è prevista la possibilità di incrementare l'offerta, introducendo voli supplementari o utilizzando aeromobili di capienza superiore. Tutto questo quando, naturalmente, vi siano circostanze contingenti che evidenziano una domanda di posti superiore all'offerta complessiva giornaliera. 

L'accesa protesta

Il sindaco delle Pelagie, Filippo Mannino, aveva scritto appunto ai vertici del ministero dopo che sull'isola si erano registrate delle proteste. Di fatto, l'amministratore ha cercato di scongiurare problemi di ordine pubblico. C'erano dei lampedusani bloccati a Palermo che non riuscivano a tornare sull'isola. Mannino aveva chiesto aiuto anche al prefetto di Agrigento, Filippo Romano, affinché sensibilizzasse le istituzioni preposte. Adesso, almeno per giugno, la continuità territoriale verrà garantita. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo le proteste arriva un volo in più sulla tratta Lampedusa-Palermo
AgrigentoNotizie è in caricamento