Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Ad Agrigento via alla "operazione normalità", Firetto: "La ricreazione è finita"

Il sindaco di Agrigento ha dato vita a una conferenza stampa. "Appropriamoci di ciò che è nostro". Il primo cittadino ha messo sul tavolo fardelli e conti, sbandierando in lungo e in largo il senso di appartenenza

"E' finita la ricreazione". Il sindaco di Agrigento, Calogero Firetto questa mattina nella sala giunta del Comune di Agrigento, ha dato vita a una conferenza stampa per discutere del patrimonio di proprietà del Comune. "Appropriamoci di ciò che è nostro". Il primo cittadino ha messo sul tavolo fardelli e conti, sbandierando in lungo e in largo il senso di appartenenza. Nello specifico, Firetto ha parlato dei beni non accatastati e dimenticati. "Dobbiamo iniziare la nostra retrocessione di beni - ha detto il sindaco di Agrigento - abbiamo circa cinquecento terreni dimenticati e di proprietà del Comune di Agrigento. Mi sento di dire che per molti la 'ricreazione è finita' e soprattuto adesso che chi prende 'il turco' non è più suo. Ci sono dei casi davvero paradossali, immobili di proprietà comunale che nessuno ha mai pagato".

Lillo Firetto fa piazza pulita e si "riprende" ciò che è del Comune: "Siamo pronti a far partire un bando per il parcheggio pluripiano. Al Comune questo posto costa 350mila euro e frutta soltanto 90mila euro. Lo daremo in gestione con un canone di circa 50mila euro. Faremo un bando anche per l'edificio Santa Marta e opereremo anche nei due piani della scuola 'Matteotti'". E' in fiume in piena il primo cittadino di Agrigento, che sfogliando i "libri" comunali dice: "Con queste entrate abbiamo voglia di respirare un po'. Non dico che si sanerà il bilancio, ma proveremo a pagare il nostro mutuo. Vogliamo riportare i nostri giovani nel centro storico".  

Dagli immobili alle strutture sportive, il sindaco spiega: "I campetti di tennis sono gratis da circa 29 anni, il campo di Fontanelle verrà messo a disposizione per la nostra squadra di rugby. Manca il collaudo? C'è tutto".

Agrigento si prepara alla normalità e Firetto dice: "Non vogliamo stavolgere niente, ma vogliamo far rispettare le regole per provare a ridare ad Agrigento quel pizzico di normalità". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ad Agrigento via alla "operazione normalità", Firetto: "La ricreazione è finita"

AgrigentoNotizie è in caricamento