Sabato, 20 Luglio 2024
Cronaca Villaggio Mosè

Acque piovane finiscono in fognatura, scoperti altri quattro casi

Il sindaco Lillo Firetto ha firmato altrettante ordinanze affinché i proprietari scolleghino - entro 15 giorni - le condutture delle acque bianche al collettore delle acque nere

Tre in via Degli Eucalipti e uno in via Nicolò Paganini. Sono quattro i nuovi casi, scoperti nel quartiere commerciale del Villaggio Mosè, di immissione di acque piovane - provenienti da pluviali, terrazze e grondaie - nella fognatura destinata alle sole acque nere. Dopo la sessantina di casi accertati soltanto nel 2017, sembrava che fosse finita. In realtà, dopo una nuova raffica di controlli, sono saltati fuori, già a metà maggio, prima altri tre abusi, sempre al viale Leonardo Sciascia del Villaggio Mosè, poi altri quattro ancora fra il viale Leonardo Sciascia e via Michele Lizzi e nelle ultime ore questi altri quattro casi. Casi di acque bianche che vengono fatte confluire nella fognatura. Il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, ha firmato altrettante ordinanze affinché i proprietari scolleghino - entro 15 giorni - le condutture delle acque bianche al collettore delle acque nere.

Le scoperte sono state fatte grazie ad un controllo congiunto tra tecnici ed operai del settore Lavori pubblici e polizia municipale. Verifiche durante le quali, sistematicamente, vengono, dunque, alla luce situazioni di immissione di acque piovane nella fognatura.

La campagna di indagine, mirata alla verifica degli scarichi dei reflui generati dalle abitazioni, va avanti da tempo ormai. I controlli riguardano il corretto smaltimento delle acque piovane nei rispettivi collettori fognari. Lo scopo è individuare ed eliminare le irregolari immissioni di acque piovane nei collettori fognari destinati alle soleacque reflue. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acque piovane finiscono in fognatura, scoperti altri quattro casi
AgrigentoNotizie è in caricamento