Cronaca

Acqua, opposizione all'attacco di Cuffaro dopo il Tar: "Scelte demagogiche"

I consiglieri di Pd e Raffadali Cambia criticano le scelte che furono fatte dal primo cittadino

(foto ARCHIVIO)

"Una sentenza ovvia". Così i consiglieri comunali del Pd e di Raffadali Cambia definiscono la sentenza del Tar resa pubblica da Agrigentonotizie con la quale i giudici amministrativi bocciano l’ordinanza sindacale n. 25 del 2019, "con cui il sindaco annunciava demagogicamente - scrivono - di riappropriarsi delle reti idriche. Tale considerazione non nasce per alimentare inutili polemiche, ma per sottolineare il modo superficiale e propagandistico con cui si sono prese delle decisioni, in momenti sbagliati e quando ormai la gestione privata era giunta a termine".

I consiglieri di minoranza, conclude la nota, "si impegnano a costruire un futuro migliore e invitano, pertanto, tutti gli organi istituzionali ad adoperarsi affinché si velocizzi l’iter per la messa in funzione dell’Azienda Pubblica consortile , al fine di  consegnare ai cittadini una gestione pubblica del servizio, serio, puntuale e con tariffe più basse e giuste".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acqua, opposizione all'attacco di Cuffaro dopo il Tar: "Scelte demagogiche"

AgrigentoNotizie è in caricamento