Tre Sorgenti attacca Girgenti acque: "Troppa acqua nelle nostre condotte"

Questo eccessivo carico in una rete vetusta provocherebbe molte rotture, l'ultima ieri notte a Muxarello

(foto ARCHIVIO)

In genere nel complesso mondo della gestione del servizio idrico, gli scontri all'arma bianca derivano dalla scarsa fornitura del "prezioso liquido". Quello tra il consorzio Tre Sorgenti e la Girgenti acque, invece, è nato "dall'eccessivo carico della condotta centenaria".

In una lunga nota del presidente del consorzio Jessica Vanessa Lo Giudice, si precisa infatti che lo stesso "ha garantito la funzionalità degli impianti, operando le riparazioni straordinarie, nei mesi di giugno, luglio, agosto e settembre, ritenute necessarie al fine di garantire il vettoriamento delle proprie acque e di quelle immesse dalla Gestione Commissariale della Società Girgenti Acque" e che nonostante questo lavoro "la condotta continua ad essere soggetta a notevoli volumi di acqua immessi dal gestione commissariale della società Girgenti Acque, nonostante in diverse occasione la struttura tecnica del Consorzio avesse spiegato e comunicato che ciò avrebbe portato ad ennesime rotture nella condotta stessa, ma per una prassi ereditata che non contiene nessuna logica amministrativa e tecnica la suddetta gestione commissariale non ha mutato atteggiamento, non rispettoso del Consorzio e delle comunità servite".

L'accusa rivolta al gestore è che lo stesso continui infatti ad utilizzare le condotte senza pagare nulla "ed ignorando gli allert che la struttura tecnica  del nostro consorzio ha più volte evidenziato". Un'eccessivo carico che avrebbe portato ad una rottura, nella notte scorsa, in contrada Muxarello. "Si specifica altresì - conclude la presidente - che paradossalmente la gestione commissariale della Girgenti Acqua, ha  una notevole situazione debitoria nei confronti del Consorzio, anche e non solo, in merito al vettoriamento della nostra condotta, e ciò non permette al Consorzio di programmare un ammodernamento di alcuni tratti della rete. Si comunica, altresì, che il Consorzio è già attivo da stamani per porre in essere quanto necessario per la riparazione della condotta".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: 88 nuovi positivi, 6 ricoverati e 2 vittime

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento