menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si ferma il "Favara di Burgio", nove Comuni restano senz'acqua

L'erogazione è stata sospesa per consentire all'Enel di eseguire delle riparazioni agli impianti elettrici. Previsti gravi disagi

Niente acqua dell’acquedotto Favara di Burgio per ben 9 Comuni dell’agrigentino. Restano a secco, secondo quanto annunciato da Girgenti Acque, Agrigento, Calamonaci, Caltabellotta, Cattolica Eraclea, Montallegro, Porto Empedocle, Realmonte, Ribera e Siculiana.

"Girgenti Acque comunica – si legge in un comunicato stampa - quanto riportato in una nota di Sicilacque, ricevuta nella tarda mattinata di oggi, circa l’interruzione dell’esercizio dell’acquedotto Favara di Burgio a causa di un intervento dei tecnici dell’Enel alla cabina di media tensione a servizio del campo pozzi, che ha comportato il fuori servizio di tutti gli impianti di emungimento. Tale interruzione provocherà degli slittamenti e delle limitazioni nella turnazione idrica prevista nei Comuni interessati, con conseguenti disservizi per gli utenti, che purtroppo si aggiungono a quelli derivanti dagli eventi calamitosi verificatisi in questi giorni, per i quali Girgenti Acque ha già messo in campo squadre tecniche specializzate per diminuire, nel minor tempo possibile, i numerosi disagi agli utenti”.

“L’azienda, fa appello anche al senso di responsabilità di tutti gli utenti nell’uso razionale dell’acqua evitando – si conclude il documento - gli sprechi e contenendo i consumi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento