Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Servizio idrico, si punta alla continuità: l'Aica "affitta" un pezzo di Girgenti Acque

La consortile userà una parte del ramo d'azienda della curatela fallimentare per permettere la prosecuzione del servizio nell'immediato

Servizio idrico, il 2 agosto è sempre più vicino e si concretizzano le proposte per garantire la continuità. Una soluzione, almeno nel medio periodo, potrebbe essere quella di "affittare" un pezzo della curatela fallimentare di Girgenti Acque e Hydortecne.

Di questo si è discusso proprio ieri, in Prefettura, durante un vertice che aveva l'obiettivo di fare il punto dello stato dell'arte e capire se le strade che si stanno percorrendo sono effettivamente sostenibili per il sistema. Se è confermato il trasferimento da parte della Regione per garantire una fase di "start up", per quanto queste risorse verranno di fatto sottratte ai comuni  - i quali dovranno tra l'altro restituirle - più complesso è trovare la soluzione tecnica che permetta la prosecuzione del servizio "continuando ad utilizzare il personale - dice una nota della Prefettura - e mantenendo il rapporto con le ditte che eseguono i lavori di manutenzione". Una situazione resa "particolarmente complessi dalla sussistenza di una procedura di fallimento delle Società Girgenti Acque e Hydortecne e dai necessari ed imprescindibili rapporti con la curatela fallimentare".

Proprio per questo i vertici Aica avrebbero ribadito la volontà di realizzare un contratto temporaneo di affitto del ramo d’azienda dalla curatela per il passaggio al nuovo organismo del personale che opera alle dipendenze delle società fallite. 

Questo consentirebbe di rispondere ad una lunga serie di esigenze pratiche: oltre al personale, anche mezzi, attrezzature, linee telefoniche, contratti di utenze e la stessa sede fisica. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servizio idrico, si punta alla continuità: l'Aica "affitta" un pezzo di Girgenti Acque

AgrigentoNotizie è in caricamento