menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Rubavano fra aziende e abitazioni", restano in carcere i tre giovani accusati di ricettazione

Si tratta di: Gheorghe Costalau di 24 anni, Ciobanu Mihaita Vladt di 22 anni e Alexandru Costalu di 23 anni

Rubavano fra aziende e abitazioni, restano in carcere i tre romeni accusati di ricettazione. I carabinieri  sono riusciti a trovare il “covo” dove gli uomini nascondevano la refurtiva.

Rubavano fra aziende e abitazioni, scatta il blitz 

All’interno vi erano attrezzi da lavoro e apparecchiature, per un valore pari a 50mila euro. I tre giovani, adesso, per volere del Gip che ha accolto la richiesta della Procura, convalida l’arresto. Il procuratore Michele Marrone ed il Gip del tribunale di Sciacca, Rosario di Gioia, hanno disposto la custodia cautelare.

Ritrovata la refurtiva, tre fermi

Marrone ha chiesto la convalida sostenendo il  “pericolo di fuga e di inquinamento probatorio e reiterazione del reato”.  I tre giovani romeni sono: Gheorghe Costalau di 24 anni, Ciobanu Mihaita Vladt di 22 anni e Alexandru Costalu di 23 anni.

I carabinieri, adesso, invitano i cittadini vittime di furti a recarsi alla caserma della tenenza di Ribera, per il riconoscimento della refurtiva. L’operazione rientra in più ampio dispositivo di controllo del territorio, attuato dal comando provinciale Carabinieri Agrigento, per il contrasto dei reati predatori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento