rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
L'intervento risolutivo / Cianciana

Accoltella moglie e figli, arrestato dopo ore di trattative: gravi le condizioni dei 2 fratellini

Pomeriggio di follia in un appartamento a Cianciana dove un meccanico di 34 anni ha tentato di sterminare l’intera famiglia al culmine di una lite. La donna è stata operata ed è fuori pericolo

Dopo ore di trattative il negoziatore del reparto operativo dei carabinieri lo ha convinto a consegnarsi ed è stato arrestato. E' stato l'ultimo atto del pomeriggio di follia che si è consumato all’interno di una palazzina popolare a Cianciana nei pressi di piazza Puccini. Un meccanico di 34 anni ha aggredito con un coltello la moglie di origini polacche e i due figli, una bambina di 3 anni e un bambino di 7. La donna è riuscita a fuggire per le scale con in braccio il figlio ed entrambi sono stati subito soccorsi e portati in ospedale. La piccola è stata fatta uscire dal padre poco dopo. L'uomo l'ha consegnata ai soccorritori saliti con una gru e poi si è barricato in casa. 

Sul posto è atterrato l’elisoccorso per trasferire i piccoli all’ospedale dei bambini di Palermo dove sono attualmente ricoverati in condizioni molto gravi.

Per entrambi la prognosi è riservata sulla vita. Il bimbo è ricoverato in Cardiochirurgia pediatrica. La piccola in terapia intensiva.

Anche la donna è stata portata in ospedale ma in ambulanza: colpita da un fendente all'addome, è stata operata ad Agrigento e non è in pericolo di vita. Il bimbo è stato sottoposto ad un intervento chirurgico: una delle coltellate lo ha raggiunto all'addome e anche al torace sfiorando il cuore. La sorellina ha un’emorragia cerebrale ed è intubata. Sono le condizioni di quest'ultima a destare maggiori preoccupazioni.

Inizialmente i carabinieri e il negoziatore, con il supporto dell’Api, Aliquota di primo intervento di Palermo, hanno avviato una lunga trattativa nel tentativo di convincere l'uomo a consegnarsi. Dopo circa 6 ore il meccanico si è arreso ed è uscito. Per lui sono subito scattate le manette. 

Ore 13:31. I vigili del fuoco raccolgono l’allarme che arriva dai pressi di piazza Puccini a Cianciana. I vicini di casa sentono le urla. Un uomo ha compiuto un gesto folle colpendo con un coltello l’intera famiglia: la compagna e i suoi due figli piccoli.

Ore 14:29. Vigili del fuoco e carabinieri sono sul posto. L’intera zona viene evacuata e cinturata. I militari indossano i giubotti antiproiettile perché è possibile che l'uomo sia armato. Dopo i primi soccorsi alla donna e ai bambini feriti, si avviano le trattative per convincere l’uomo a non compiere atti di autolesionismo dato che si trova da solo in casa e fortemente agitato. Nel frattempo arriva un mezzo dotato di gru per consentire alle forze dell'ordine di fare eventualmente irruzione nell'appartamento. C’è anche un mediatore per dialogare con il 34enne.

Ore 16:10. A Cianciana giungono anche il procuratore del tribunale di Sciacca Roberta Buzzolani e il comandante provinciale dei carabinieri, colonnello Nicola De Tullio. I vigili del fuoco di Agrigento, per precauzione, fanno arrivare un carro attrezzato con il telo da salto qualora l'uomo volesse gettarsi nel vuoto. Alla base del gesto, anche se al momento si tratta solo di un'ipotesi, ci sarebbe l’intenzione, da parte della donna, di volersi separare dal compagno.

Ore 19:15. Il meccanico di 34 anni rimane barricato in casa. Proseguono le trattative, ma non si è ancora deciso se fare irruzione all'interno dell’appartamento.

Ore 20:02. Il negoziatore convince l'uomo a consegnarsi. Viene subito arrestato.

Il meccanico ha subito un tentativo di linciaggio da parte di un uomo che ha prima colpito con un pugno l’auto dei carabinieri mentre lo stavano portando via e poi ha provato ad aprire lo sportello che però era bloccato. L’arrestato ha risposto alzando il dito medio al suo indirizzo. I carabinieri lo hanno fermato e identificato.

(Aggiornato alle 22).

AgrigentoNotizie è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoltella moglie e figli, arrestato dopo ore di trattative: gravi le condizioni dei 2 fratellini

AgrigentoNotizie è in caricamento