Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca

"Picchia, violenta e ricatta la cognata", condannato a cinque anni e tre mesi

I fatti risalgono ad alcuni anni fa, l'agrigentino la minacciava di divulgare quanto avvenuto

(foto ARCHIVIO)

Avrebbe picchiato e abusato sessualmente della cognata. Per questo motivo un agrigentino è stato condannato in Appello a cinque anni e tre mesi con l'accusa di violenza sessuale.

I fatti risalgono ad alcuni anni fa: secondo la ricostruzione fatta in aula l’imputato avrebbe fatto salire in macchina la cognata con la scusa di un passaggio, ma poi l'avrebbe portata in una zona di campagna. Dopo un iniziale tentativo di approccio fisico - rifiutato dalla donna - l'avrebbe picchiata e stuprata, minacciandola poi di raccontare a tutti quanto avvenuto.

A rilevare che però qualcosa non andava è stato il padre della donna, che ha visto sul suo corpo la traccia di lividi. Sporta la denuncia sono scattate le indagini dei carabinieri. L'uomo era stato già condannato in primo grado.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Picchia, violenta e ricatta la cognata", condannato a cinque anni e tre mesi

AgrigentoNotizie è in caricamento