rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024
Giustizia amministrativa

Immobile realizzato in zona con vincolo paesaggistico? Il Tar sospende sanzione per abusivismo

E’ stato dimostrato che l’immobile, di proprietà di una quarantenne agrigentina, era stato realizzato prima dell’entrata in vigore del decreto Gui-Mancini

Il Tar ha sospeso l’efficacia di una sanzione pecuniaria di oltre 8.000 euro che la Soprintendenza di Agrigento aveva irrogato nei confronti di una donna di 40 anni, residente ad Agrigento, per aver realizzato un appartamento al secondo piano di uno stabile di 8 piani.

A seguito della notifica della sanzione paesaggistica, la proprietà dell’immobile si è rivolta agli avvocati Girolamo Rubino e Vincenzo Airò per impugnare il provvedimento sanzionatorio. I due legali hanno poi rilevato che il vincolo paesaggistico derivante dal decreto Gui – Mancini è stato apposto in epoca successiva alla realizzazione del presunto abuso.

Sempre secondo la ricostruzione difensiva degli avvocati, la Soprintendenza di Agrigento non avrebbe dovuto e potuto irrogare una sanzione per un’opera edificata in un momento in cui non esisteva alcun vincolo.

Il Tribunale amministrativo ha così sospeso l’efficacia del provvedimento con il quale la Soprintendenza di Agrigento ha ingiunto il pagamento della somma. La sanzione viene sospesa fino all’emissione della sentenza definitiva

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Immobile realizzato in zona con vincolo paesaggistico? Il Tar sospende sanzione per abusivismo

AgrigentoNotizie è in caricamento