rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca

"Chiudono il terrazzo e creano una stanza", scatta l'ordine di demolizione

Trenta giorni di tempo per radere al suolo l'opera abusiva, in caso contrario procederà - in danno del proprietario - il Comune

Avrebbe chiuso – senza alcun titolo autorizzativo – il terrazzo creando un vano di 23 metri quadrati. Una stanza, realizzata in pieno centro, che non è sfuggita al controllo della polizia municipale e dei funzionari del servizio Vigilanza edilizia di palazzo dei Giganti. Il dirigente del quinto settore comunale, Territorio e Ambiente, ha ordinato, dunque, nelle ultime ore, ai proprietari di demolire e ripristinare completamente i luoghi.

“Ferma e impregiudicata l’azione penale – ha scritto il dirigente Giuseppe Principato – si ordina di rimuovere a propria cura e spese le opere abusive, ripristinando lo stato dei luoghi entro 30 giorni dalla notifica del provvedimento. In difetto – ha aggiunto il dirigente del settore Territorio e Ambiente – sarà l’ufficio a procedere a spese dell’interessato”. Indietreggia, ma non si arresta il fenomeno dell’abusivismo edilizio nella città dei Templi. E non si ferma né nel centro urbano o storico e nemmeno nei luoghi ritenuti ad inedificabilità assoluta. Nel caso in cui quest’opera abusiva per la quale è arrivata l’intimazione a demolire dovesse essere sottoposta a sequestro, sarà necessario, naturalmente, chiedere al giudice penale il dissequestro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Chiudono il terrazzo e creano una stanza", scatta l'ordine di demolizione

AgrigentoNotizie è in caricamento