Contrasto all'abusivismo edilizio, "beccato" anche un noto ristorante cittadino

Nell'elenco mensile redatto dal Comune di Agrigento compare anche una struttura della zona rivierasca che avrebbe costruito sopra un'area demaniale

(foto ARCHIVIO)

Continua l'attività di controllo e repressione del fenomeno dell'abusivismo edilizio da parte della polizia municipale di Agrigento che, anche nel mese di marzo ha "beccato" cittadini e aziende impegnati a realizzare lavori non autorizzati sul territorio comunale.

"Costruisce abusivamente un chiosco di legno", denunciato 67enne 

Due i cantieri individuati lo scorso mese, entrambi nella zona  a valle della città, entrambe vincolate. Nel primo caso gli agenti hanno individuato dei lavori di ristrutturazione edilizia da parte di un privato condotti, dice l'articolo, "in assenza o difformità dalla concessione edilizia", mentre nel secondo caso si è trattato di opere realizzate da un ristorante cittadino "su suoli di proprietà dello stato o enti pubblici", quindi territorio demaniale.

"Ha trasformato in cucina la sua veranda", cittadino dovrà demolire tutto 

Non sono stati ancora presi provvedimenti da parte del settore Lavori pubblici, a cui adesso passa la "palla" di dover gestire la situazione con specifiche ordinanze di messa in pristino dei luoghi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: 88 nuovi positivi, 6 ricoverati e 2 vittime

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento