rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Maddalusa / Contrada Maddalusa

Demolizioni a Maddalusa, momenti di tensione: ecco quanto accaduto dopo il primo giorno di lavori

Le ruspe alla fine sono riuscite ad entrare. Nonostante le contestazioni degli abitanti di contrada Maddalusa durante tutta la giornata, i mezzi incaricati dal Comune di Agrigento sono riusciti ad iniziare i lavori di demolizione della villetta della famiglia Piraneo. Ecco cos'è successo durante tutta la prima giornata di lavori

Le ruspe alla fine sono riuscite ad entrare. Nonostante le contestazioni degli abitanti di contrada Maddalusa durante tutta la giornata, i mezzi incaricati dal Comune di Agrigento sono riusciti ad iniziare i lavori di demolizione della villetta della famiglia Piraneo, dichiarata abusiva da una sentenza passata in giudicato.

Gli abitanti, guidati dall’avvocato ex Legambiente Giuseppe Arnone, volto della ventennale lotta contro l’abusivismo ad Agrigento e oggi difensore dei proprietari di quelle case, hanno prima ostruito la strada, poi occupato l’ingresso della villa della famiglia Piraneo, facendosi sgomberare con la forza dalla polizia.

Poi, dopo un tentativo di mediazione, hanno assaltato il mezzo della ditta di Palma di Montechiaro, vincitrice dell’appalto per l’abbattimento delle strutture abusive in "zona A", i cui operai hanno per qualche minuto deciso di non procedere più dopo le contestazioni e gli insulti dei manifestanti. Infine, l’intervento della polizia in assetto antisommossa e i cingolati hanno iniziato la demolizione.

Oggi è stata buttata giù una veranda. Stanotte il sito sarà presidiato dalle forze dell’ordine, ma domattina in contrada Maddalusa arriveranno gli operai della ditta specializzata per lo smaltimento dell’amianto. Una volta eliminati i pannelli di eternit, torneranno in scena gli escavatori che completeranno la demolizione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Demolizioni a Maddalusa, momenti di tensione: ecco quanto accaduto dopo il primo giorno di lavori

AgrigentoNotizie è in caricamento