Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Abusi sulla legge 104, gli insegnanti: "Non ci fermeremo"

L'intervento dei docenti dopo il blitz della Digos all'ex Provveditorato agli studi: "Chiederemo che gli accertamenti vengano svolti nel più breve tempo possibile"

"Non ci fermiamo. Chiederemo che gli accertamenti vengano svolti nel più breve tempo possibile". Dorenzo Navarra, tra i promotori di 'Insegnanti in movimento', commenta così l'intervento della Digos all'ex Provveditorato agli studi, dove sarebbe stata acquisita la documentazione relativa a 150 nominativi di docenti e non solo, beneficiari della legge 104.

Tutto è nato da un esposto presentato da un gruppo di insegnanti che sembrano decisi ad andare avanti nella vicenda. "Ce lo aspettavamo - aggiunge Navarra - . Noi abbiamo presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Agrigento, nello scorso mese di agosto, in cui chiedevano di verificare eventuali irregolarità nell'ultima mobilità. Con l' avvocato Girolamo Rubino ci siamo rivolti anche all'Inps chiedendo che il monitoraggio già avviato venga completato".

LEGGI ANCHE:

ABUSI SULLA LEGGE 104, IL SINDACALISTA: "CHIESTA VERIFICA"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusi sulla legge 104, gli insegnanti: "Non ci fermeremo"

AgrigentoNotizie è in caricamento