Cronaca

"Non ho mai creduto che mio fratello violentasse mia nipote", racconto choc in aula

La sorella degli imputati conferma di averlo appreso dalla ragazza ma di "non avere mai creduto a questa storia"

La ragazzina avrebbe subito per anni violenze dallo zio

“Mi aveva raccontato questa storia ma francamente non ci ho mai creduto”. La zia della ragazzina, nemmeno sedicenne, che all’udienza precedente aveva confermato in aula di avere subito ripetutamente abusi sessuali da parte dello zio, non sembra credere alla versione della nipote. Il processo a carico di un rumeno di 47 anni, residente da sempre a Cattolica, accusato di avere violentato per cinque anni la nipote, e della sorella, madre della piccola vittima, che “non impedì le violenze del fratello avendo l’obbligo giuridico di farlo”, è arrivato alle battute conclusive.

Ieri mattina è stata ascoltata la sorella degli imputati che ha spiegato di avere sentito la nipote raccontare storie di presunti abusi ma di non averle mai del tutto creduto. “Non mi sembrava una storia credibile – ha detto, peraltro, con un italiano molto stentato che ha rallentato la sua deposizione – e non ho mai dato particolare peso a quello che aveva raccontato”. La zia della ragazzina è stata citata dal difensore dell’imputato, l’avvocato Giovanni Crosta. All’udienza precedente era stata ascoltata la presunta vittima degli abusi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non ho mai creduto che mio fratello violentasse mia nipote", racconto choc in aula

AgrigentoNotizie è in caricamento