Fu "beccato" dalle telecamere mentre gettava rifiuti: ha denunciato sindaco e comandante dei vigili

L'uomo contesta la divulgazione delle immagini realizzate dagli impianti nascosti e afferma di essere stato diffamato

(foto ARCHIVIO)

Nella mattinata di oggi al sindaco di Agrigento Lillo Firetto e al comandante della Polizia locale Gaetano Di Giovanni è stato notificato un avviso di conclusione delle indagini. I due sono stati denunciati da un cittadino non agrigentino che diversi mesi fa venne colto in flagranza dalle telecamere nascoste della Municipale mentre era impegnato a smaltire irregolarmente alcuni rifiuti nella zona di Fondacazzo.

L'uomo (le cui generalità ovviamente non sono pubbliche, ma paradossalmente lo diventeranno in caso di processo), ad ogni modo, pare non contesti la multa, quanto piuttosto la divulgazione da parte del Comune sui social e alla stampa dei video in cui lo stesso era ripreso. Questo anche se, teoricamente, volto e numero di targa erano stati censurati al fine di non rendere identificabile lo stesso. Lui però si è sentito diffamato da quel video e oggi chiede "giustizia", anche se probabilmente dovrà comunque pagare la multa per aver gettato rifiuti ben lontano da ogni cassonetto.

“Fa sorridere pensare che tra i tanti problemi che deve affrontare il sindaco, tutti i giorni, debba anche difendersi da un'accusa simile di un cittadino di un altro Comune che, senza scrupoli, ha gettato il suo sacchetto di rifiuti ad Agrigento – ha dichiarato, ieri, Lillo Firetto - .  È curioso che si senta leso nella sua persona e che si esponga oggi ancor di più al pubblico giudizio, dovendo entrare nel merito di un fatto incontestabile che lo ritrae quale lanciatore di rifiuti. Non ci lasceremo scoraggiare – ha aggiunto il sindaco della città dei Templi - . Andremo ancora a rovistare tra i rifiuti e a dare la ‘caccia’ agli incivili.  Continueremo a piazzare le telecamere per beccarli e sanzionarli. Il danno di immagine che fanno alla città – ha concluso Lillo Firetto - è gravissimo. La lotta agli atti di inciviltà procede senza il minimo arretramento – ha ribadito il capo dell’amministrazione della città dei Templi - sia con appostamenti, sia rovistando tra i rifiuti, sia con telecamere itineranti. Sono al fianco del comandante della polizia municipale”. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Statale 189, l'auto finisce fuori strada e si ribalta: muore un ventiquattrenne

  • Perde il controllo dell'auto mentre torna a casa: muore 23enne dopo un incidente

  • Si taglia una gamba e muore dissanguato: tragedia a Palma di Montechiaro

  • Tragedia a San Leone: muore un turista svizzero di 35 anni

  • L'incidente lungo la strada per la Scala dei Turchi: 59enne muore dopo quasi un mese d'agonia

  • Totano gigante si arena sulla spiaggia: curiosità e incredulità a Punta Grande

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento