menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

E' ancora "guerra" aperta contro i "lanciatori seriali": elevate 15 multe da 600 euro

Il Comune ha, intanto, avviato una indagine di mercato per individuare una piattaforma dove conferire, trattare e smaltire i rifiuti provenienti dalla pulizia stradale

Mentre la Srr Ato 4 Ag Est avvia la procedura – con un importo a base d’asta di 200.600 euro – per affidare il servizio di trattamento, recupero e smaltimento dei rifiuti biodegradabili provenienti dal “porta a porta” della raccolta differenziata di Agrigento, nonché l’indagine di mercato per individuare una piattaforma dove conferire, trattare e smaltire i rifiuti provenienti dalla pulizia stradale, la polizia municipale prosegue la “guerra” contro i “lanciatori seriali” e tutti gli sporcaccioni che abbandonano i sacchetti dei rifiuti praticamente ovunque.

Quindici nelle ultime ore le contravvenzioni elevate, multe da 600 euro ciascuna. Sette rinvenimenti sono stati fatti in viale Sicilia, uno in via Verdi e uno in contrada Kaos. L’appostamento della speciale squadra della polizia municipale che si occupa proprio della prevenzione e repressione dell’abbandono dei sacchetti di rifiuti sono riusciti – dopo degli appostamenti – a “pizzicare” un incivile in via San Leonardo e uno in via Toniolo. Le contestazioni effettuate, durante i pattugliamenti, sono state, invece, ben tre nella centralissima via Imera e una in via Madonna degli Angeli. Nonostante il “pugno duro” della polizia municipale – che è coordinata dal comandante Gaetano Di Giovanni – e nonostante la raffica di multe che è arrivata a superare, da quando sono scattati i controlli, le 850 sanzioni, i “lanciatori seriali” e gli incivili continuano a deturpare sia le strade del centro che quelle della periferia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento