"Diede fuoco a cinque auto", condannato palermitano in "trasferta"

Dovrà pagare i danni provocati ai proprietari dei mezzi: la provvisionale è stata fissata in 20mila euro

La Corte d'appello di Palermo ha confermato la condanna a quattro anni di reclusione e ad una multa da 600 euro, oltre al risarcimento della parte civile con una provvisionale di 20mila euro, per un quarantenne, Fabio Pullara, accusato di aver dato fuoco a cinque auto a Sambuca di Sicilia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La notizia è riportata dall'edizione odierna del Giornale di Sicilia. L'uomo, originario di Palermo, avrebbe realizzato prima alcuni furti su delle auto e poi si sarebbe prodigato ad incendiarle. I fatti sono accaduti a fine agosto del 2018. Già in fase di interrogatorio aveva ammesso le proprie responsabilità.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Boom di contagiati da Covid 19 a Sciacca, adesso sono 29: ci sono anche un neonato e la sua famiglia

  • Passeggero della Tua positivo al Covid 19, l'Asp: "Chi ha viaggiato su questo bus ci contatti immediatamente"

  • Schizza il bilancio dei positivi nell'Agrigentino, ancora casi a Canicattì e Licata

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): 6 per Agrigento, arrivano i primi tamponi rapidi

  • Si sente male in spiaggia e si accascia, inutili i soccorsi: muore 66enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento