menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Beni culturali, levata di scudi contro la giunta regionale

I consiglieri Vitellaro, Licata e Gibilaro contestano la scelta di sospendere le convenzioni con i Comuni riguardo ai biglietti di ingresso. Chiesto un consiglio straordinario

Levata di scudi contro l’articolato della giunta regionale che prevede di sospendere le convenzioni con i Comuni riguardo agli introiti dei biglietti di ingresso nelle aree culturali.

Sulla questione sono intervenuti oggi Pietro Vitellaro ed Enzo Licata, rispettivamente capigruppo consiliari di “Agrigento Cambia” e “Agrigento Rinasce”, ed il consigliere comunale Gerlando Gibilaro.
Per Vitellaro e Licata “i soldi degli agrigentini devono restare ad Agrigento. Crocetta non può pensare di fare cassa e dirottare a Palermo i fondi provenienti dai biglietti d’ingresso nella Valle dei Templi. Occorre, tutti insieme, fare una seria battaglia politica contro la decisione dell’assessore regionale Vermiglio che vincola l’utilizzo dei fondi del Parco archeologico. La Valle dei Templi deve essere una risorsa per la città di Agrigento ed il suo territorio. In questo modo si fanno solo gli interessi dei burocrati palermitani”.
Gerlando Gibilaro ha chiesto “la convocazione di una seduta di consiglio straordinario per trattare in merito ai proventi del biglietto di ingresso al Parco Archeologico Valle dei Templi. Non solo condivido – aggiunge Gibilaro - il disappunto e la preoccupazione del sindaco pro tempore Firetto, ma vista la peculiarità del Parco Archeologico della Valle dei Templi rispetto agli altri parchi, ritengo opportuno e doveroso  convocare un consiglio straordinario, invitando i deputati regionali e nazionali nonché il presidente della Regione Crocetta e l'assessore Lo Bello”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento