Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Porto Empedocle, 13 ordinanze per "spaccio di droga"

Le misure sono state disposte dal Riesame che ha accolto il ricorso del pm Antonella Pandolfi. Al momento, però, non sono esecutive. Gli indagati, infatti, potranno ricorrere alla Cassazione

I poliziotti del commissariato Frontiera di Porto Empedocle hanno notificato 13 ordinanze cautelari ad altrettanti empedoclini accusati, a vario titolo, di spaccio di droga. Si tratta di provvedimenti firmati dal Riesame di Palermo che ha accolto il ricorso del pm Antonella Pandolfi avverso il no del gip Alfonso Malato alle sue richieste di arresto.

Nessuna delle misure, però, al momento è operativa. I 13 indagati, infatti, hanno la possibilità di ricorrere alla Cassazione contro la decisione del Riesame. Al momento, dunque, tutti restano in libertà.

Ecco le misure: per Andrea Amato di 47 anni il pm Pandolfi aveva chiesto la custodia cautelare in carcere ed i giudici palermitani hanno accolto la richiesta; stessa misura per Rosario Amato, 28 anni, figlio di Andrea; per un altro figlio di Andrea Amato, Emanuele di 21 anni, il pm aveva chiesto il carcere, mentre il Riesame ha disposto l’obbligo di dimora a Porto Empedocle. Obbligo di dimora per Giuseppe Baio di 38 anni, per il quale il pm aveva chiesto la custodia cautelare in carcere. Il sostituto procuratore aveva chiesto il carcere anche per Antonio Sorce di 21 anni, il Riesame ha deciso per l’obbligo di dimora. Provvedimento identico per Alfonso Alongi di 32 anni, mentre il pm Pandolfi aveva chiesto il carcere. Nei confronti di Stefano Filippazzo di 43 anni il Riesame ha disposto gli arresti domiciliari, la richiesta del pm era stata quella del carcere. Per Luigi Pulsiano di 22 anni è stato deciso l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, mentre il pm aveva chiesto la custodia cautelare in carcere. Identico provvedimento anche per Antonio Sacco di 21 anni. Per Federico Alaimo di 31 anni, invece, il Riesame ha ordinato l’obbligo di dimora a Porto Empedocle. Il pm aveva chiesto l’arresto in carcere.

A condurre le indagini sui presunti casi di spaccio sono stati gli agenti di Porto Empedocle, diretti dal vice questore aggiunto Cesare Castelli

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto Empedocle, 13 ordinanze per "spaccio di droga"

AgrigentoNotizie è in caricamento